Addio José, voce critica del 900

Pubblicato: gennaio 23, 2012 in Attualità
Tag:,

venerdì, 18 giugno 2010

Scrivere ormai è più o meno alla portata di tutti. I libri sono diventati un vero e proprio business. Ma far emozionare in maniera profonda solo attraverso le parole, in un’epoca in cui la televisione e internet sembrano essere divenuti padroni assoluti delle nostre vite e delle nostre sensazioni, questo è un traguardo che a mio avviso pochi hanno saputo raggiungere. e José Saramago è uno di questi. Forse quello che ci è riuscito più di tutti. José si è spento oggi all’età di 87 anni. Da un anno le sue condizioni di salute erano precarie, ma questo non gli ha impedito di continuare a scrivere e a far sentire la sua voce. A dicembre 2009 ha pubblicato il suo ultimo racconto, e prima di questo la sua produzione, anche negli ultimi anni, è stata davvero copiosa. Fino ad ora è l’unico premio nobel portoghese per la letteratura (1998). Come dimenticare i suoi capolavori? Cecità. Un libro così visionario, e scritto in un modo assolutamente straordinario. un libro che fa davvero cambiare il modo di vedere la vita, il mondo, le persone, analizzate e messe a nudo nei loro istinti più brutali ma quanto mai reali e concreti. E ancora Le intermittenze della morte, Saggio sulla lucidità, Sutti i nomi, L’uomo duplicato. E tanti, tantissimi altri. Tutti meravigliosi capolavori, squisiti esempi di perfezione stilistica, che inaugurano un modo di scrivere assolutamente unico ed innovativo, e di una profondità sconvolgente negli argomenti trattati, che nonostante la loro complessità coinvolgono dalla prima all’ultima pagina, riuscendo sempre a stupire ed emozionare. Non solo scrittore. Saramago è stata una delle voci critiche più lucide degli ultimi anni, nelle sue discussioni sulle questioni religiose e politiche, trattando anche della condizione barbara in cui versa la politica italiana di oggi, attirando verso di sé un clima di sdegno da parte di coloro che desiderano solo comandare, senza che nessuno possa criticare il loro operato. Un fantastico scrittore, un genio, un mito, un modello. Saramago sarà per sempre tutto questo. E continuerà a vivere, nelle splendide pagine dei suoi romanzi e nella mente dei suoi migliaia di lettori. Ciao José. Senza di te, il mondo oggi è ancora peggiore di quanto lo era prima.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...