A me me piace ‘o blues

Pubblicato: settembre 6, 2012 in Napoli
Tag:, , , , ,

Ieri me ne andavo per le strade del centro di Napoli in auto, impresa come sapete a volte non facile data la presenza capillare e numerosa di automobili, ciclomotori, pedoni con annessi passeggini, cagnolini, gattini che si muovono in traiettorie dalle combinazioni infinite e si diramano secondo un moto casuale nel tempo e nello spazio. Ad ogni modo, riesco sempre a far passare il tempo delle code interminabili ascoltando un bel cd, e la vista del mare e dei vicoli napoletani mi ha acceso la voglia del Pino Daniele dei tempi di Nero a metà. Davanti alla stazione centrale, nel traffico costante, con auto in tripla fila e i vani tentativi dei vigili di limitare i danni (in quanto se ne fai spostare una da un punto, ce ne sono altre sette che parcheggiano in divieto di fermata due metri più avanti: un po’ come se provassi a ripararti con l’ombrello sotto le cascate del Niagara). Finestrini aperti e volume alto, sento che la città riconosce la voce di uno dei suoi migliori interpreti musicali (almeno, dei tempi che furono…). mi guardano, muovono le mani fuori dal finestrino a tempo di musica. e ‘A me me piace ‘o blues’ è un plebiscito: un signore riconosce il pezzo, sorride complice e canticchia, rivolgendomi un serio ‘vi state sentendo un maestro!’.
E al diavolo il traffico, lo smog, le corse a destra e a sinistra: mi è salita un’allegria, perchè ho visto una città che si stringe intorno ai suoi simboli, ai suoi valori. E perchè intanto, mentre le previsioni davano pioggia, il sole faceva capolino, fregandosene di tutti i metereologi. perchè Napoli vuole il sole, lo cerca, sono tutt’uno. e Napoli, al sole, e con la sua musica, è più bella che mai.

Ma po nce resta ‘o mare
e ‘a pacienza ‘e suppurtà’
‘a gente ca cammina
miezo ‘a via pe sbraità’
i’ vengo appriesso a te
pecchè so nato ccà
sai che so niro
ma nun te pozzo lassà’.
E sona mo, sona mo, sona mo…

commenti
  1. Y. scrive:

    …e tutt ‘e juorne aggia cantà
    pecchè m’abbrucia ‘o fronte e e’na manera aggia sfugà
    sarò volgare e so che nella vita suonerò
    ‘stu blues astregne ‘e rient e sona mò!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...