Terra mia

Pubblicato: agosto 16, 2013 in Riflettevo, Viaggi
Tag:, , , , , ,

C’è una bellezza speciale nel nostro Sud. Io non so dire di preciso cos’è: è un misto di amore, profumi, bellezza, vita, colori. è l’estasi dei cinque sensi, che rimangono inebriati dalla ricchezza della generosa Madre Terra.
è l’accoglienza di un popolo che la sua terra la ama, è consapevole di ciò che possiede, e lo condivide come il più bello dei tesori.
Questo rende fieri. rende fiero te, ad esempio, che vieni da una terra così speciale come Napoli e decidi di passare le vacanze nel tuo amato Sud. in Salento, ad esempio. e non ti trovi pentito, perché ritrovi quello stesso amore e quella stessa bellezza che ti fa stare bene nella tua città. e se trovi anche la pulizia, l’onestà, la passione, il rispetto…ti viene proprio da pensare che il Sud intero è come una grande casa, accomunata da un potenziale straordinario.

Come spesso accade, tuttavia, c’è purtroppo il rovescio della medaglia.
Sì, perché c’è chi quella terra la sfrutta barbaramente, ne ricava ciò che desidera, e poi la distrugge, come un bicchiere monouso, come un fazzoletto sporco di fango. è il turista incivile, che non si rende conto che così facendo priverà sé stesso e gli altri di un bene dal valore inestimabile. Ed è, ahimè, anche l’autoctono che si arricchisce sfruttando e dissipando le risorse immense sì, ma non infinite, della sua terra, in modo deleterio, con spocchiosa indifferenza, con violento menefreghismo.
Ed io soffro.
Perché pare che più si ha, e più si vuole, e più si fa di tutto per averlo. Mentre invece, chi ha poco, si accontenta, e valorizza quel poco che ha.
in Italia, e al Sud soprattutto, lo facciamo da sempre. ambienti naturali da favola, chiese e centri storici di valore mondiale, e nessuno ne sa niente. se prendete qualche piccolo borgo europeo, troverete anche la più insignificante pietra della città vecchia corredata da mille insegne e guide storiche. Un caso? non lo so.
Certo, gestire tutto questo ben di dio sarà senz’altro una brutta gatta da pelare.
intanto, dovremmo iniziare a renderci conto di ciò che abbiamo. Apprezzandolo, curandolo, amandolo.
Come merita.

Io quest’anno ho trovato tante persone che lo fanno quotidianamente, con cura e pazienza. E mi sono unita a loro.Con l’augurio che prima o poi il Sud possa essere una terra in cui prevalga l’amore, il senso di appartenenza, il legame di passione. Che sono poi i fondamenti del suo essere, da sempre.

Terra mia, terra mia, com’è bello a la guardà….
DSCN9923

commenti
  1. Y. scrive:

    …Terra mia Terra mia, comm’è bello a te penzà!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...