Bisogna che tutto cambi…perché tutto resti com’è

Pubblicato: maggio 29, 2014 in Attualità, politica
Tag:, , , , , , , ,

è un periodo strano per la politica italiana.
Elezioni fatte, Renzi stravince. Fino a doppiare Grillo, il temibile avversario.
Vittoria della sinistra? No di certo. Il PD è tutto tranne che quello, la parola stessa incute terrore nella maggior parte dei rappresentanti del partito (e più di tutti, in Renzi stesso). Il PD è una nuova DC, una specie di contenitore che salva un po’ tutti, che abbraccia chi può, che conforta senza aiutare, che propone senza concretizzare, che idea senza attuare. Con il nuovo premier, pieno di energie, con tanti assegni da 80 euro da sganciare, siamo tutti al sicuro.
Io in realtà non capisco il vero motivo di questa vittoria così schiacciante. davvero quattro banconote blu in più al mese possono garantire a un premier quasi la metà dei consensi dei votanti? Io non posso crederlo. Ma allora cos’è stato? l’appeal del presidente giovane che pure se non è stato scelto da noi è carismatico, sa quello che vuole, sa cosa serve per rimetterci in marcia. Ma cosa ve lo fa pensare? Io non so, ma tra i tanti Renzi mi sembra il più ridicolo di tutti. Almeno quanto, se non più di Berlusconi: in fin dei conti, assurdo che fosse, là c’era un motivo economico, c’erano interessi di intere caste da rispettare, patti da consacrare, soldi che giravano per sostenere la causa dell’evasore nazionale. Per quanto fosse il male assoluto, almeno il sostegno di una parte (marcia) della popolazione poteva essere comprensibile, anche se pure in quel caso il plauso popolare ricevuto in alcune elezioni rimane comunque inspiegabile. Lo stesso 17% di questa tornata elettorale, post condanna, è davvero assurdo.
Ma tornando a Renzi, dico io, questo ragazzetto che cerca di dimagrire, con la zeppola, i dentoni e più nei di vespa, che parla toscanaccio, fa battute che non fanno ridere, e ripete il solito refrain delle riforme e della ripartenza ormai da mesi e mesi, mentre i provvedimenti più importanti (vedi legge elettorale o riforma del senato) sono stati abilmente bypassati per ottenere consensi in periodo elettorale, mantenendo la situazione politica nello stesso ristagno di prima…Cosa ci trovate, in lui? è il famoso ‘proviamolo’? è il già sentito ‘ormai non abbiamo più niente da perdere’? il famigerato ‘vediamo come va, sennò non voto più’? Ma che brutta fine che ha fatto la politica italiana, persa tra queste affermazioni e i litigi senza fine tra renziani, pentastellati, agnostici e nullatenenti…
almeno, una buona nota. il quorum raggiunto da L’Altra Europa dimostra che qualcuno che vuole tornare a dei valori politici reali c’è. Ricordatelo, per le prossime elezioni, e non fatevi mai più fregare dal ‘voto utile’: l’unico voto utile è quello in grado di esprimere un ideale. e se mai una sinistra italiana risorgerà, e soprattutto sarà in grado di trovare un leader, che a questo giro è stato non a caso straniero, allora forse le elezioni potranno ridiventare qualcosa di cui parlare davvero. Senza urla, senza demagogia, senza ovvietà.
Ma in fin dei conti, ognuno ha quello che si merita, no? Quindi se in Italia vige la politica senza senso, senza riflessioni, senza competenze, senza opinioni, senza esperienza…qualche domanda su questi poveri italiani io me la farei.
elezioni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...